Gruppo Marazzato

Normative

Numero Verde Gratuito 800 015 181
Numero Verde Gratuito
800 015 181

Regione Lazio: le misure di raccolta e gestione rifiuti dovute all’emergenza da Covid-19

advanced divider

Regione:

Lazio

Data:

25/03/2020

Autore:

Regione Lazio

Descrizione

L’ordinanza della Regione Lazio determina le modalità di raccolta dei rifiuti urbani presso le abitazioni dei cittadini, evidenzia gli oneri dei comuni e le modalità di svolgimento della raccolta da parte delle società incaricate durante tutto lo stato di emergenza.

La regione ritiene che i rifiuti urbani debbano essere trattati, in questo periodo, secondo quanto previsto nella circolare dell’ISS n.8293 del 12/03/2020.

In sintesi:

  • nelle abitazioni in cui non sono presenti soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria: continuare a seguire le procedure in vigore effettuando la raccolta differenziata, con la precisazione che le mascherine monouso, i fazzoletti ed altre attrezzature monouso debbano essere gettate nell’indifferenziato.
  • nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria: deve essere interrotta la raccolta differenziata e devono essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro.
  • I comuni autonomamente potranno decidere se effettuare un giro di raccolta dedicato ai rifiuti indifferenziati provenienti da abitazioni con persone positive o in quarantena. I rifiuti indifferenziati raccolti dovranno essere prioritariamente avviati a incenerimento ( ove possibile), in secondo luogo potranno essere destinati a impianti di trattamento meccanico -biologico che garantiscano l’igienizzazione del rifiuto. Laddove nessuna delle modalità precedenti possa essere attuata, i rifiuti devono essere conferiti direttamente in discarica senza alcun trattamento preliminare , previo  utilizzo di appositi big-bags.
  • Le discariche dovranno limitare il più possibile la movimentazione dei rifiuti nella fase di coltivazione della discarica e confinare i rifiuti in determinate aree. 
  • Le società che svolgono il servizio di raccolta e trasporto devono formare e informare il personale, fornire i DPI necessari e devono provvedere alla regolare pulizia e sanificazione degli strumenti di lavoro.

L’ordinanza stabilisce infine i quantitativi, le modalità di conferimento e le modalità di comunicazione dello spazio disponibile per gli impianti della Regione Lazio (Acea Ambiente Srl, SAF SPA, Ecologia Viterbo, Rida Ambiente ecc…).

Commenti tecnici

Non sono ancora presenti commenti in quest'area

Numero Verde Gratuito

800 015 181

Vuoi ricevere maggiori informazioni o approfondimenti su questa normativa?